Wine bar incontri di… vini

Wine bar incontri di… vini

Il locale situato di fronte al nuovo Centro Congressi Italia progettato da Fuksas, caratterizzato da pareti, pavimenti e soffitti su cui i colori (rosso, arancio, e giallo arancio) si espandono generando un effetto plastico e luminoso, piacevole e sorprendente. La pavimentazione in resina lucida riflettente, le pareti perimetrali contengono nicchie illuminate per l’esposizione dei vini, e hanno un rivestimento di ferro corten, ad altezza variabile, che prosegue il gioco dei volumi accompagnando i dislivelli. Protagonista del wine-bar il bancone rivestito dal travertino la cui pietra s’incastra geometricamente a taglio vivo e su cui si proietta una luce radente che risalta le ombre delle sporgenze e rientranze. Soprastante il bancone,  posizionata una scaffalatura sospesa rivestita in plexiglass satinato che lascia intravedere le bottiglie e i bicchieri, la cui staticità funzionale, ma anche scenografica, poichè riporta citazioni letterarie riguardanti il vino. Su ogni singolo tavolo si concentra la luce di una lampada in sospensione, invece il resto dell’ ambiente illuminato da una luce più  diffusa creata da elementi retro-illuminanti, per una diffusione armonica e non diretta. Le grandi vetrate incoraggiano l’ingresso e a loro volta contribuiscono al gioco della continuità e del passaggio.

Date:

Con sede a Roma e collaborazioni in tutta Italia dal 2000, lo Studio Acrivoulis è attivo nel campo dell’architettura, della progettazione urbana e dell’interior design, ma anche impegnato nel dibattito culturale sul fronte professionale.