Classico contemporaneo

Classico contemporaneo

L’intervento su questo appartamento racchiude la giusta combinazione tra conservazione dei caratteri della casa patronale e nuovi linguaggi che la valorizzino. Questo modo di operare è particolarmente evidente in uno dei tre bagni, in cui la cliente voleva conservare, in ricordo del padre, ceramiche uniche con motivi dorati su fondo chiaro disegnate e realizzate appositamente per lui. Il connubio tra le forme essenziali e moderne dei sanitari e i decori floreali appare innovativo grazie all’utilizzo del pavimento in tavolato che unifica i due elementi.
Nel soggiorno questa ambivalenza esplode nel connubio tra pezzi d’arredo di stampo classico e pareti attrezzate con nicchie e volumi aggettanti, pensate appositamente per accogliere le vaste collezioni della famiglia.
L’ala della casa solitamente riservata alla servitù viene modificata dalla mano dell’architetto che ricava una camera da letto con salottino antistante e bagnetto privato. Il piccolo nucleo indipendente ruota attorno alla grande parete divisoria tra camera e salottino, rivestita con carta-tessuto decorativa che prosegue sul pannello scorrevole verso la camera da letto.

Date:

Con sede a Roma e collaborazioni in tutta Italia dal 2000, lo Studio Acrivoulis è attivo nel campo dell’architettura, della progettazione urbana e dell’interior design, ma anche impegnato nel dibattito culturale sul fronte professionale.